E' più importante il costo o il metodo?

Quando si affronta il tema degli investimenti, siano essi di natura finanziaria, immobiliare o legati all’arte piuttosto che all’oro, un fattore da analizzare è certamente il COSTO. Esso infatti, se eccessivamente oneroso, abbatte di molto il rendimento effettivo dell’investimento, gravato peraltro anche delle imposte.

In questa sede ci occuperemo dei costi degli investimenti finanziari, con un focus particolare sui fondi comuni di investimento. Come molti sapranno i costi dei fondi sono principalmente 3:

  1. Commissioni di ingresso
  2. Commissioni di gestione
  3. Commissioni di performance

Le prime sono quelle che il cliente paga una tantum quando acquista un fondo. Esse hanno la funzione di remunerare la rete di vendita o la banca; possono arrivare anche al 5% dell’importo investito ma di solito sono scontate dai consulenti.

Le commissioni di gestione invece servono a pagare il gestore (o il team di gestione) del prodotto finanziario, per l’attività di ricerca e selezione dei titoli. Esse variano tra lo 0,50% e il 2% a seconda dei comparti di investimento.

Infine abbiamo le commissioni di performance, che vengono retrocesse al gestore quando egli batte il mercato di riferimento (c.d. Benchmark). Su questo capitolo dovremmo aprire una lunga discussione su come vengono applicate queste commissioni e chi se ne avvantaggia davvero...ma non è questa la sede.

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare di ETF (Exchange Trade Funds) e del loro vantaggio in termini di costo. Gli ETF sono fondi a gestione passiva, il loro obiettivo è replicare il mercato di riferimento. Ad esempio se il fondo passivo investe sul mercato azionario italiano, il suo obiettivo è quello di replicare esattamente la performance del Ftse Mib. Gli ETF, hanno costi più contenuti rispetto ai fondi attivi; per acquistarli bisogna pagare la commissione di negoziazione applicata dalla banca (in media lo 0,30%) e un piccolo differenziale tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita (meno di mezzo punto). Anche le commissioni di gestione (che variano tra 0,10% e 1%) sono sensibilmente più basse dei fondi a gestione attiva, mentre le commissioni di performance non esistono perché i fondi replicano il benchmark e quindi non possono batterlo. I fondi attivi, al contrario, hanno l'obiettivo di battere il benchmark e per questo costano di più. 

La questione che spesso viene posta è la seguente: perché pagare tutte quelle commissioni di gestione se poi il fondo attivo non batte il benchmark? Non è più giusto comprare ETF, risparmiando sui costi, e accontentarsi della performance di mercato? In effetti in uno studio condotto negli Usa è stato dimostrato che larga parte  dei fondi attivi non batte il benchmark costantemente. D’altra parte quei pochi che lo battono hanno delle performance stellari. I fondi attivi di qualità sono dunque pochi e trovarli non è semplice per tutti, specialmente per i clienti che operano con banche tradizionali con piattaforme limitate ai fondi della casa.

Arriviamo al primo quesito: meglio gli ETF o i fondi attivi? Non esiste una risposta univoca, entrambi hanno punti di forza e di debolezza; da una parte abbiamo costi più bassi, dall’altra abbiamo l’alpha, cioè la capacità del gestore di battere il mercato. L’ideale è combinarli insieme in un portafoglio gestito in consulenza con un pricing equo e trasparente.

Secondo punto: perché il cliente dovrebbe pagare una fee di consulenza se può comprare in autonomia gli etf?

Qui subentra un altro aspetto importante nella gestione degli investimenti, cioè la necessità di monitorare periodicamente il portafoglio e gestire l’emotività del cliente. In effetti accade spesso che chi compra etf in autonomia è più soggetto al mercato rispetto a chi è seguito da un consulente.  Ciò deriva dal fatto che il cliente attribuisce più importanza al costo che alla pianificazione di lungo periodo. Questo è un errore comportamentale drammatico perché non consente di sfruttare tutte le potenzialità del mercato azionario nel lungo termine.

Nel grafico seguente è possibile notare che chi è rimasto investito per tutto il periodo, dal 2011 al 2020 ininterrottamente, ha ottenuto un rendimento del 114% mentre chi si è perso i migliori 5 giorni di mercato ha guadagnato solo la metà; addirittura chi si è perso i migliori 30 giorni di mercato non ha guadagnato affatto, anzi ha perso!

Il costo del timing potrebbe essere molto più salato del costo del prodotto…


                                       Fonte: FactSet.


Chi compra etf spesso tende a rivenderli rapidamente sul mercato e cosi facendo mortifica la strategia iniziale di lungo periodo. Operando in regime di consulenza invece, il consulente vigilerà su questi comportamenti dannosi per impedirglielo; ecco perché è giusto pagarlo!

Arriviamo al quesito finale: è più importante il costo o il metodo? In realtà, non c’è un vincitore in questa sfida perché entrambi sono parimenti importanti. Da un lato avere costi eccessivi abbatte il rendimento in maniera considerevole specialmente nel lungo periodo. In un piano pensionistico trentennale, un punto percentuale di costi in più può costare 10 anni di pensione! Dall’altro lato invece, avere strumenti a basso costo come gli ETF ma gestirli come le azioni, cioè entrando e uscendo dal mercato ricercando il giusto timing, è parimenti dannoso perché non consente di raggiungere gli obiettivi di medio e lungo termine.

Nel concludere, la soluzione ideale per i clienti prevede un piano finanziario di lungo periodo, focalizzato sugli obiettivi di vita, con strumenti a basso costo (ETF) e/o ad alto alpha (cioè fondi attivi che battono il benchmark) all’interno di un sistema di consulenza che consenta il monitoraggio del portafoglio e la gestione dei comportamenti emotivi.

 


Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

 

Vincenzo Menna

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 12461 del 29/03/2000

Ufficio 1

Fineco Center - Via G. Cesare 77
66054 - Vasto
 3470149529

Ufficio 2

via del porto 30/d
66054 - vasto
 3470149529

Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento
@
@
@
@